Mascalzoni Padani

di Nevio e Giorgio

A Cremona c’è una piazza bellissima con una stupenda Cattedrale ed una altissima torre, il “torrazzo”, e i violini, da Stradivari in poi e una grande distesa piatta: la pianura padana appunto.
A Cremona non c’è il mare, e nemmeno il lago.
A Cremona c’è il Po, lo stesso che scorre a Torino, forse un “po” più sporco…E c’è il canale navigabile che mai navigò ed all’ingresso il bacino, grande: e proprio lì esiste il Circolo Vela! Da 31 anni, con più di 100 soci ed un olimpionico presidente/istruttore con figlio campione di classe.

Già, oltre ogni logica a Cremona si va a vela!
Qui io e Giorgio ci siamo incontrati per fare il nostro primo corso di deriva e regata, insieme ad altri diventati poi compagni di ventura tra cui Luca, mio cugino, che cercando un pazzo per uscire sul lago col suo 470, con l’inganno, risvegliò in me questa passione (mio padre era stato in marina…).
In questo circolo, perso nella grande Padania è nata l’idea di risistemare un vecchio e acciaccato Fly Junior, che se ne stava sopito e malridotto in un angolo. Era Febbraio, e finalmente si va a incominciare! Si smonta la barca, si lava, si scrosta (tanto), si stucca, si ripara, si mette il nastro e la carta. Di sera, di sabato e di domenica e intanto, tutto sotto lo sguardo di lepri e conigli selvatici e fagiani incuriositi che popolano il parco.
Eccola, pronta per essere verniciata.
GELCOT! Così si chiama la vernice per le barche, è un gel e costa una fortuna. E teme l’umidità! E infatti comincia a piovere! E piove, e piove e non si può verniciare.

Qualche finitura ai lavori fatti ma intanto il tempo passa e la barca è lì, incartata che si copre di polvere, e soprattutto “nei piedi”…E ci sono i corsi del Levante, bellissimi, a cui partecipare.
Ma la barca non può aspettare ancora, corro da Sandro il mio amico costruttore di barche che, talmente felice di vedermi, mi intima di portargli la barca subito che la dipinge nel capannone, al caldo. Detto e fatto, recuperato il buon e sempre più disorientato Renato, il presidente del circolo, che a sua volta procura un carrello ed il pessimista Giorgio, che teme la pioggia, la trasportiamo.
Armati di istruzioni per l’uso, carichi di barattoli di gel ci diamo alla verniciatura.
La barca è una meraviglia: tutta dipinta di azzurro e bianco, non restava che riarmarla.
Ma prima bisognava battezzarla perché una barca senza un nome non è una barca, come tutto del resto. L’ho chiamata “SCHIZZICHEA” che in napoletano vuol dire pioggerella…quale nome più appropriato? Lo so perché è il titolo di una canzone di Pino Daniele che l’anno dopo se ne uscì con l’album “Mascalzone Latino” il che è tutto dire…(queste cose le so perchè mi sono informato). Al C.N.Levante l’avrebbero chiamata “Pioveglia”…Zitti!

E’ il 26 di Maggio: il giorno del Varo! Emozione, agitazione…si scende in acqua! Ultimi controlli, qualche cosa da sistemare ma…galleggia!!! E’ stupenda, và anche senza vento…forse le vele sono come dire…un po’ molli ma si rimedia: cazziamo allo spasimo! E poi fa tutto: virate, strambate, va di lasco e di bolina e anche di poppa…Non le manca niente, timone comodo che va su e giù e deriva basculante che in un attimo è pronta…E poi giro per tutti e festa e brindisi a volontà, anche per “Schizzi” che viene annaffiata di spumante, ma poco perché l’indomani c’è la regata sociale!

Ecco, questa la storia di Schizzichea, una vecchia barca che a navigare tornò.

Una bella esperienza, contagiosa, visto che altri hanno cominciato a sistemare le proprie…Manutenzione si chiama.
Che dire? Sistemare la barca ci è costato “6 euro”.
Che la barca non è nostra ma del Circolo, anche se per decisione unanime è a nostra disposizione.
Che ne vale sempre la pena (con tutto) e che se anche non è perfetta…agli occhi dei genitori lo è!
Che lavorare insieme fa bene allo spirito del circolo, qualunque esso sia.
Che adesso sistemeremo anche le barche del CN Levante…che per la distanza non possiamo frequentare spesso, ma di cui ci sentiamo parte visto che frequentiamo i corsi e siamo Levantini Padani!

Alla prossima, e Buon Vento a tutti!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: